Gli incontri inaspettati sono sempre i migliori

 
 
 

Nulla succede per caso e gli incontri inaspettati sono sempre i migliori e i più emozionanti. Girovagando a Palazzo Ducale ci siamo imbattute in “Artelier” uno spazio espositivo e un laboratorio artistico nato da un’associazione di artisti con specializzazioni, tendenze e stili diversi.
Oltre ai singoli laboratori lo spazio ospita gli interventi di illustri ospiti esterni.

In questi giorni lo spazio espone alcune opere dell’artista Federico Anselmi, pittore di La Spezia.
Mentre ci immergevamo nei colori brillanti e nell’energia che le sue opere emanano abbiamo scoperto con nostra grande sorpresa che l’artista era proprio lì nel laboratorio. Abbiamo così, per caso e fortuna, potuto scoprire il suo mondo, ci ha raccontato la storia dei suoi lavori.. le opere esposte sono state dipinte sulla stoffa di alcune vele del veliero Vespucci, l’artista ci ha incantato raccontandoci quanto si sia emozionato nel potere utilizzare questi materiali, vele che hanno navigato per anni nel mare vedendo chissà quali meraviglie.

Siamo state accolte poi nel laboratorio da Susanna, una delle responsabili e artiste dello spazio e lì abbiamo potuto continuare a conoscere Federico e le sue opere… si perchè davanti a un piccolo pubblico incantato lui ha continuato per un’ora a produrre opere raccontandoci la sua passione per la pittura, alla nostra domanda “Da quanto tempo dipinge?” lui ha risposto

“Da sempre, la mia famiglia non voleva, ma io dipingevo di nascosto nelle scale del palazzo”

Anselmi

Mentre i segni sulla carta prendevano forma, Federico, assecondando la sua ispirazione artistica, ci ha dato un consiglio che per un’artista è sempre fonte di profonda illuminazione…

Quando dipingi devi astrarti… l’astrazione dai pensieri ti permette di non giudicare quello che stai facendo e finalmente puoi dipingere veramente.

Uno dopo l’altro i suoi lavori appena dipinti ci hanno permesso di entrare nella sua espressione artistica, ogni tanto si fermava e ci diceva cose sempre interessanti… “i pennelli non servono per fare arte” e ci dimostrava con le sue meravigliose visioni la verità delle sue parole.. dipingeva con un bastone a cui era stato legato un pezzo di straccio, il colore un intenso blu prussia scivolava sulla carta e tra una figura e l’altra Anselmi ci ricordava che occorre pesare bene gli spazi e solo col tempo e la pratica si impara.

Eravamo tutti uniti nell’essere spettatori di qualcosa di magico: il processo creativo di un vero artista, affascinati dal suo sapere dove iniziare e come finire senza appesantire l’opera.

Una pausa, una tisana tutti insieme e abbiamo potuto conoscere meglio anche l’attività del laboratorio e le meravigliose persone che ogni giorno producono e favoriscono l’arte in questo spazio, è stato molto bello.

L’umiltà e la grande saggezza di Federico ci hanno colpite, ci ha regalato la sua arte senza pensarci e più di tutto ci ha fatto sentire quanto l’amore per l’arte sia una sensazione profonda, innata, intima e anche magica.
Prima di lasciarci ci ha salutate rivelandoci che in realtà lui si sente un artigiano, con un sorriso ha aggiunto “l’artista di solito diventa tale dopo quarant’anni dalla sua morte..io sono un artigiano, non è così male”

Siamo tornate a casa con un’opera di Anselmi dipinta davanti a noi e con un’esperienza indimenticabile, a nostro parere un incontro con un vero artista, una lezione di vita.. come dicevo gli incontri inaspettati sono anche quelli più emozionanti.


Se volete incontrare Federico Anselmi spesso viene a Genova nello spazio di Artelier, in questo periodo potete visitare la sua mostra e qualche sabato (forse il prossimo) se passate dal laboratorio magari sarete fortunati anche voi e potrete conoscerlo.

Ringraziamo le persone che lavorano e gestiscono Artelier, in particolare Elena, Susanna e Dolores che ci hanno accolte e ci hanno dato consigli e contatti utili e di cui abbiamo potuto apprezzare l’arte, sono tutte artiste molto brave.

Qui trovate il sito di Federico Anselmi:
http://federicoanselmi.it/

Qui potete scoprire Artelier:
http://www.arteliergenova.eu/

#genova   #arte

Leave a reply

Your email address will not be published.

  • 0
 
 

Una bottega per “fare” esperienza...

Le nostre radici, la nostra terra, le nostra tradizioni: scoprirle, apprezzarle, impararle. E’ questa la filosofia di Creattivando negozio e laboratorio esperienziale che ha ape[...]

  • 0
 
 

E tu che viaggiatore sei?

Da bambina mi piaceva fare un gioco, quando dovevo fare lunghi viaggi in macchina, mentre i miei genitori chiacchieravano, mi accomodavo sdraiata a pancia in su nei sedili posterio[...]

  • 0
 
 

Genova da scoprire

I  posti più particolari  e imperdibili di Genova visti da chi vive a Genova Vivi a Genova? Hai presente quando visiti una città con una persona del "posto"? Nessuna guida tur[...]