“Roberto Bolle and Friends from the American Ballet Theatre” al Teatro Carlo Felice

 
 
 

 

Ieri sera chi ha avuto la fortuna di assistere al Teatro Carlo Felice di Genova, tutto esaurito per l’occasione, allo spettacolo di ”Roberto Bolle and Friends from the American Ballet Theatre” di certo non se ne sarà pentito, ma sarà ancora entusiasta di aver avuto la possibilità di ammirare alcuni tra i migliori ballerini del momento. Un ”assaggio” della grande danza della celeberrima Compagnia di balletto americana che da anni non si esibisce nel nostro Paese.

Io ero tra i fortunati e me ne torno a casa felice con l’autografo.

Un’occasione unica per ammirare, in una stessa soirée e sul medesimo palcoscenico, le più famose stelle del balletto di oggi “sfidarsi” amichevolmente, nel nome dell’arte della danza, in uno straordinario confronto di tecniche, scuole e stili.
Roberto Bolle sceglie per il suo spettacolo ballerini di fama internazionale, provenienti dalle migliori compagnie di balletto del mondo.
Etoile del Teatro alla Scala di Milano dal 2003 e Principal Dancer dell’Abt di Ny dal 2007 – primo ballerino italiano nella storia – Bolle quest’anno è riuscito a realizzare un progetto eccezionale che unisce le sue due anime artistiche: ha raccolto intorno a sé alcuni dei grandi talenti che animano la stagione di balletto al Metropolitan di New York.

Il programma vede avvicendarsi sul palcoscenico, con ritmo serrato e avvincente, un’entusiasmante parata di passi a due e assoli, tratti dal repertorio dei più amati classici dell’Ottocento e dai più celebri titoli del Novecento.

E così si rimane rapiti dall’amore struggente di Romeo o Giulietta o dalla sofferta morte della Donne delle Camelie che muore tra le
braccia dell’amato.

Oppure ci si ritrova immersi nell’atmosfera a Stelle e Strisce dove si fondono patriottismo militare e disciplina classica con Daniil Simkin, noto per i suoi celebri salti, attualmente considerato come uno dei ballerini più virtuosi a livello internazionale.
Novità interessante l’assolo”Prototype”, dove in una sorta di biglietto da visita virtuale, assistiamo alla creazione in 3D del danzatore Bolle, poi alla sua programmazione che viene mostrata nella fase di apprendimento di alcuni dei numerosi passi accademici, per passare poi all’esecuzione di estratti da brani di repertorio. Lo vediamo così duellare coi suoi avatar in Romeo e Giulietta o a rincorrere le stelle comete tra repliche di se stesso, smarrito in lande deserte.

Soltanto una cosa rimane da aggiungere, visto il delicato momento che sta attraversando il nostro Teatro a causa dei tagli alla cultura sempre più stringenti,

Sosteniamo il Teatro Carlo Felice, sosteniamo la cultura o non avremo più la possibilità di ammirare tali spettacoli!

Leave a reply

Your email address will not be published.

  • 0
 
 

CAM - Caccia Al Monumento Genova

Domenica 21 Settembre alle 16.30 appuntamento in Piazza De Ferrari per la caccia al tesoro più originale di Genova. Una mappa, alcuni indizi e spunti particolari per divertirsi lun[...]

  • 0
 
 

10 idee da importare a Genova

Ecco 10 ispirazioni che abbiamo trovato in rete e che sarebbe bello avere a Genova, in alcuni casi anche in Italia: 1. Bar del tempo A Roma arriva il primo esempio italiano di [...]

  • 0
 
 

Creatività ed eccellenze al Fantasy&Hobby

Fino a oggi, domenica 16, nella cornice del Porto Antico presso i Magazzini del Cotone c'è una fiera che a Genova arriva due volte l'anno, il Fantasy&Hobby,  mostra mercato del[...]